Natural Detox - Guida Gratuita - Five Elements
COME PROTEGGERSI IN MODO NATURALE DAI BATTERI E DAI VIRUS
Il modo migliore per proteggersi non è curare la malattia, ma rafforzare il nostro sistema immunitario al punto che virus e malattie facciano molta più fatica ad attecchire nel nostro organismo. Un pò come se diventassimo una parete liscia sulla quale un adesivo non riesce ad attaccarsi facilmente!

Molto spesso combattere i batteri e i virus “tout court”non è la strategia più efficace per una buona salute.

Molto spesso combattere i batteri e i virus “tout court”non è la strategia più efficace per una buona salute. 
 
Il modo migliore per proteggersi non è curare la malattia, ma rafforzare il nostro sistema immunitario al punto che virus e malattie facciano molta più fatica ad attecchire nel nostro organismo. Un pò come se diventassimo una parete liscia sulla quale un adesivo non riesce ad attaccarsi facilmente! 
 
Il modo migliore per rafforzare le nostre difese naturali è riequilibrare  il Ph del nostro organismo per favorire il corretto funzionamento della flora batterica che ci “abita” dentro. Infatti nel 70% dei casi è l’eccesso di acidosi che pone le basi per  il sopraggiungere delle patologie.
Fra la fine del 1800 ed i primi del 1900, il chimico ed immunologo P.J. Antoine Beauchamp comprese che la causa delle malattie è da ricercare negli squilibri del PH che si generano all’interno del nostro organismo, non tanto nei patogeni esterni a cui siamo sempre esposti.
Egli osservò nei suoi test come i microorganismi rimangono pressoché innocui quando vivono in un ambiente alcalino, mentre diventano dannosi  quando l’acidità dell’ambiente in cui sono aumenta.
 
Il suo contemporaneo, L. Pasteur, teorizzò il contrario ed attribuì la responsabilità delle malattie ad agenti patogeni esterni… ma la cosa curiosa è che proprio in punto di morte, stranamente, “si ricredette” e confermò la teoria di Bechamp. Coincidenza? 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando a navigare acconsenti al loro utilizzo. Per ulteriori informazioni, leggi la Cookie Policy